Civitavecchia

Il portale della tua città
Lingua Italiana
Civitavecchia.com in lingua inglese
Home  |   Notizie locali  |   Contatti
Menù Veloce
Santamarinella.com
powered by
Civitavecchia.com - Notizie
Notizie
Notizie Locali
 
per richiedere di inserire la tua azienda su Civitavecchia.com clicca QUI
Vai alle Notizie Nazionali
Notizie
Notizie Locali
Fonte: Civonline.it

03.07.2015
Anziana narcotizzata in casa: ladre si fingono amiche e poi le rubano gioielli

TARQUINIA – Continua l’escalation di furti a Tarquinia. Stavolta a fare le spese di ladre, furbe truffatrici, è stata un’anziana signora narcotizzata in casa per un’intera notte e derubata dei suoi averi. La donna, residente a Tarquinia Lido, è stata raggirata da due ragazze di bell’aspetto che hanno tentato di conquistare la sua fiducia salvo poi derubarla di poco denaro e collane. Tutto è iniziato mercoledì pomeriggio, quando le due signore, ben curate e all’apparenza fuori da ogni sospetto, hanno avvicinato l’anziana nei pressi della chiesa del Lido di Tarquinia. Fingendo di conoscere la donna, hanno iniziato a dialogare con lei, cercando, con fare confidenziale, di far ricordare alla nonnina il tempo in cui si erano conosciute. «Ma no ti ricordi noi?», hanno ripetuto più volte all’anziana. Un dialogo tirato un po’ alle lunghe, con finti richiami e ricordi mai confermati dall’ottantenne. Poi i saluti. Tutto sembrava finito lì, con quello scambio di battute e la donna che proprio non riusciva a ricordare di quella tanto decantata conoscenza che, a detta delle ladre, era avvenuta molto tempo prima. Saluti e baci. Ma poi, la sera stessa, le truffatrici si sono presentate alla porta di casa dell’anziana, in una villetta di una via tranquilla del Lido di Tarquinia, e hanno chiesto all’ignara nonnina un po’ di ospitalità e una tazza di caffè. Un dialogo, che non si sa bene quanto possa essere durato, attorno a quella bevanda calda; poi il buio completo. Perché poi la donna è stata abbandonata in casa sua, completamente immobilizzata; ad occhi aperti e in stato di assoluta incoscienza. Tutto ciò fino a ieri mattina, quando poi è stato lanciato l’allarme. La figlia ha infatti tentato ripetutamente di contattare l’anziana madre al telefono, senza però riuscire ad ottenere alcuna risposta. Allertati i vicini di casa e gli amici, è venuta fuori la sconvolgente verità: la donna era in casa completamente narcotizzata, priva di conoscenza, immobile. Subito sono scattati i soccorsi e la donna è stata rianimata senza problemi. Sul posto anche la Polizia del Commissariato di Tarquinia. È caccia aperta alle due ladre truffatrici. Secondo quanto appreso, si tratterebbe di due donne di bell’aspetto, una bionda e una mora, che potrebbero avere già collezionato altre vittime, approfittando soprattutto delle fasce deboli, come gli anziani. (Ale.Ro.)

Tutti i diritti sono riservati. Il contenuto del servizio Pagineweb-italia.com è copyright di
Creative Web Studio Srl
Via Savoia, 78 - 00198 Roma
Via Vincenzo Monti, 8 - 20123 Milano
Sede Operativa: Via Tarquinia, 81 - 00053 Civitavecchia (RM)

Per informazioni: info@cwstudio.it   |   P.IVA 08981961009
Privacy | Sitemap | Credits
Realizzazione Siti Internet